Radio Mater

Ci hanno scritto Benedetto XVI e il card. Ravasi, “ascoltatore occasionale, ma affettuoso” di Radio

  • In home
  • 22/09/2019

Ci hanno scritto Benedetto XVI e il card. Ravasi, “ascoltatore occasionale, ma affettuoso” di Radio Mater

 

Ci hanno scritto Benedetto XVI, il papa emerito e il card. Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio per la cultura per ringraziarci del libro “Radio Mater, sempre a servizio della Chiesa”. Il libro, pubblicato per ricordare i primi 25 anni di vita di Radio Mater, è stato recapitato al papa emerito Benedetto XVI da Gianluca Pedrali il 20 agosto scorso, mentre al card. Ravasi da Rossella durante il periodo di vacanze che da anni il cardinale trascorre a Civenna (Como). Pedrali ha consegnato personalmente il libro anche a Papa Francesco al termine dell’udienza del 21 agosto, come pure al Segretario di Stato card. Pietro Parolin, al card. Angelo Comastri, Arciprete della Basilica di San Pietro e a mons. Georg Gänswein, segretario particolare del papa emerito e prefetto della Casa Pontificia.

Papa Benedetto come ringraziamento ha inviato il suo libro: “Le omelie di Pentling”, con la dedica scritta di proprio pugno: “Per don Mario Galbiati con la mia benedizione”. Il volume contiene una raccolta di omelie inedite di Joseph Ratzinger, in tutto dieci omelie pronunciate durante i periodi estivi presso la chiesetta di San Giovanni a Pentling, paesino alle porte di Ratisbona, città natale dell’allora cardinale Ratzinger. Esse rispecchiano i temi principali della riflessione teologica e pastorale del Papa emerito. Anche mons. Georg Gänswein, ha ringraziato per il libro del 25mo di Radio Mater, inviando i suoi saluti personali.

Molto sentita e profonda è la risposta del card. Ravasi, che definisce la lettera di don Mario “così affettuosa” e il libro “molto suggestivo”. “Per me – si legge - è stata idealmente l’occasione per incrociare idealmente tante persone e luoghi che facevano parte del mio orizzonte quando vivevo nella diocesi di Milano. Ma soprattutto c’è la bella testimonianza della Sua creatività pastorale appassionata che ha in “Radio Mater” la sua espressione significativa. Esemplare – continua il card. Ravasi - è stato il Suo coraggio di ricostruire con gioia un’esperienza di comunicazione della fede, anche dopo i momenti oscuri e difficili. Il signore benedica, perciò, Lei e la sua opera che ha su di sé l’ombra luminosa di Maria, come nella nube dell’Esodo che proteggeva il popolo di Dio in marcia.

Con un grande augurio (da parte di un ascoltatore occasionale come sono io, ma affettuoso) e con un abbraccio”.

Parole incoraggianti quelle del cardinal Ravasi, che ci spronano ancora di più alla responsabilità nella conduzione dei programmi radiofonici, sapendo che tra i nostri ascoltatori ci sono anche prelati illustri come il card. Ravasi e soprattutto il Santo Padre.

Come abbiamo già reso noto, nel dialogo intercorso tra papa Francesco e Gianluca Pedrali al momento della consegna del libro, il papa ha detto: «Radio Mater? Oh…la radio della Madonna. Grazie per i sacrifici che fate. Grazie e continuate a comunicare il Vangelo senza paura. Pregate per me e la Chiesa». «In radio lo si fa sempre Santità» ha ribattuto Gianluca. E il papa: «Lo so, abbiate fiducia!»

Queste sue ultime parole ci fanno intendere che, in qualche ritaglio del suo prezioso tempo, il Santo Padre ascolta Radio Mater.