Puoi sostenere Radio Mater tramite il 5 per mille o un'offerta volontaria.

La buona giornata

La Mamma!

Il Vangelo del giorno a cura di don Vittorio Marelli

don Vittorio Marelli, sacerdote della Parrocchia dell’Annunciazione a Milano Affori:

Riflessioni al Vangelo del giorno secondo la liturgia ambrosiana

 

 

SAN GIUSEPPE - SPOSO DELLA B.V. MARIA

Martedì 19/03/2019

Vangelo - (Mt 2,19-23)

Morto Erode, ecco, un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe in Egitto e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre e va’ nella terra d’Israele; sono morti infatti quelli che cercavano di uccidere il bambino». Egli si alzò, prese il bambino e sua madre ed entrò nella terra d’Israele. Ma, quando venne a sapere che nella Giudea regnava Archelao al posto di suo padre Erode, ebbe paura di andarvi. Avvertito poi in sogno, si ritirò nella regione della Galilea e andò ad abitare in una città chiamata Nàzaret, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo dei profeti: «Sarà chiamato Nazareno».

Riflessioni

Per il commento al vangelo di oggi mi affido alle parole di san Paolo VI:

“San Giuseppe non ha mai parlato. Se voi osservate nel vangelo, ci sono narrati parecchi fatti della sua vita, importantissimi, ma neanche una parola. È il santo del silenzio... Ha parlato con l'esempio, coi fatti, coi gesti, con gli avvenimenti e le vicende della sua vita, non con le sue labbra, perché il Signore ha voluto quasi coprire di umiltà, di soggezione, di silenzio, di sobrietà, la figura di questo grande Santo che ha protetto la vita infantile di Cristo, che è stato lo sposo della Madonna, che ha introdotto Gesù nella società e gli ha dato uno stato civile e gli ha dato una professione”.

Il silenzio e il parlare con i fatti, con la vita: solo vivendoli entrambi potremo anche noi – come san Giuseppe – proteggere e custodire la presenza di Gesù nella nostra vita!

Puoi sostenere Radio Mater tramite il 5 per mille o un'offerta volontaria.